• IN PRIMO PIANO

    Xudong Zhao e la terapia della famiglia in Cina
    Lo studioso arriva al Centro Milanese e nell'occasione Connessioni vi propone una sua ricerca.

  • IN PRIMO PIANO

    Chiara La Barbera
    ci racconta "Complessità e psicoterapia", il nuovo libro sull'eredità di Boscolo e Cecchin.

    leggi
  • IN PRIMO PIANO

    Michele Mattia
    Milan Approach nel mondo: fra culture e capitalismo

    leggi
  • IN PRIMO PIANO

    Massimo Giuliani
    La tecnica, cioè l'arte

    leggi
  • IN PRIMO PIANO

    Pietro Barbetta
    Per riscrivere la storia della clinica sistemica

    leggi
  • IN PRIMO PIANO

    Umberta Telfener
    Ricordando il passato, immaginando il futuro: l’interazione come cardine della prassi terapeutica

    leggi

Abbonatevi al sito tramite email

Inserite il vostro indirizzo e-mail per ricevere ad ogni uscita le notifiche dei nuovi numeri di Connessioni.

2017: Connessioni diventa una rivista telematica!

da leggere e scaricare

Agli albori del Centro Milanese di Terapia della Famiglia si chiamava “Il Bollettino”…

ARGOMENTI

Numero 6, dicembre 2019

Editoriale (numero 6)

di Massimo Giuliani
I primi tre anni di Connessioni Nuova Serie, un buon momento per valutare il percorso fatto e per capire come entrare nel futuro: che per Connessioni e il Centro Milanese appare sempre più aperto alle altre culture…

Xudong Zhao a febbraio 2020 al Centro Milanese

Connessioni vi propone nell’occasione una ricerca dello studioso cinese sugli effetti di interventi psicosociali con giovani ad alto rischio di sviluppare malattie mentali nel passaggio dall’infanzia all’età adulta…

Sistemi familiari e demenze: anomalie, ridondanze impazzite e rappresentazioni di malattia

di Simona Ruggeri
Potremmo definire le demenze come il rovescio della medaglia dell’allungamento dell’aspettativa di vita avvenuto nell’ultimo decennio e del conseguente aumento della popolazione anziana. A cascata, l’incremento delle patologie neurodegenerative sta causando un forte impatto economico e sociale…

Intervista a Luigi Boscolo e Gianfranco Cecchin: la Scuola di Milano, conversazioni e testimonianze

di Laura Formenti, con un’introduzione di Paolo Bertrando (da Connessioni n. 10, settembre 1995):
L’importanza clinica – oltre che teorica – di un modello terapeutico è direttamente legata alla sua applicabilità: alla possibilità, cioè, di adattare e plasmare la pratica così da farla corrispondere alle necessità dei diversi contesti…

La formazione alla sistemica è imparare a non essere mai soli

di Massimo Giuliani
Tutta la formazione alla terapia sistemica è un addestramento a quel “pensare per punti di vista” che è il fondamento della pratica clinica. Tante sono le opportunità di auto-osservazione e di moltiplicazione di punti di vista a disposizione di un terapeuta…

Dalla tragedia greca alla terapia familiare

di Violeta G. Kaftantzi-Hasta
La tragedia nasce, come genere poetico, quando nel ditirambo l’esarca o il capo del coro, improvvisando, prende l’iniziativa e inizia a parlare individualmente, avviando un dialogo con il coro. “E la tragedia nasce esattamente come genere psicologico, quando l’uomo diventa separato dalla natura..

Numero 6: Dal mondo sistemico (a cura di Umberta Telfener)

Il Visibile e l’invisibile: I confini del cambiamento in Terapia Familiare Sistemica (EFTA-SIPPR 11-14 Settembre 2019)

di Monica Pezzolo e Barbara Trotta
A metà settembre si sono svolti a Napoli quattro giorni intensi ed entusiasmanti sulla psicoterapia sistemica-relazionale grazie al Congresso Internazionale EFTA-SIPPR. Il dinamismo e lo splendido scenario storico e artistico di questa città hanno creato la giusta cornice…

Numero 6: le recensioni

Recensione di “Il dialogo e la cura”

Letto da Walter Troielli
A chi non è mai capitato di sentirsi frustrato, ignorato, non capito dopo un colloquio con un medico? Alzi la mano chi non si è approcciato ad una visita o ad un incontro sfiduciato, partendo già scoraggiato…