di Violeta G. Kaftantzi-Hasta
La tragedia nasce, come genere poetico, quando nel ditirambo l’esarca o il capo del coro, improvvisando, prende l’iniziativa e inizia a parlare individualmente, avviando un dialogo con il coro. “E la tragedia nasce esattamente come genere psicologico, quando l’uomo diventa separato dalla natura..Clicca per leggere →

di Veronica Ferrara e Marzia Molteni
…perché un progetto di ricerca sulla povertà e sulla grave emarginazione? Difficilmente questi utenti accedono a servizi di consulenza psicologica, sia privata che pubblica, per la mancanza di risorse economiche e di documenti di riconoscimento, rimanendo quasi invisibili ai margini della società…Clicca per leggere →